Digrignamento dei denti

La gnatologia studia l'occlusione ovvero come si incontrano i denti ed analizza il gruppo di muscoli e articolazioni che ne permettono l'apertura e la chiusura, coordina la masticazione, il nostro modo di parlare, la respirazione e la nostra postura.

Ecco le patologie più comunemente correlate a problemi gnatologici:

 

-difficolta' nella masticazione

-difficolta di apertura e chiusura della bocca

-mal di testa 

-bruxismo (digrignamento dei denti)

-mal di schiena, gambe, spalle, dolori cervicali

-vertigini e senso di instabilità

-incoordinazione della mandibola

-dolori al collo e viso

 acufeni (fischio, ronzio alle orecchie)

-particolari chiusure della bocca

 

Il percorso terapeutico attuato dalla gnatologia nel nostro Centro si avvale di un team di esperti quali lo gnatologo, l'ortodontista, il fisiatra, l'osteopata e il fisioterapista. Il successo del trattamento è spesso il frutto di un lavoro di gruppo dei vari specialisti.

Durante i trattamenti gnatologici si ricorre molto spesso all'utilizzo di bite, una mascherina di una speciale resina che viene costruita appositamente per il paziente e sarà utilizzabile solo da lui.

Il bite è un dispositivo individuale, una sorta di “plantare” della bocca finalizzato a ricondizionare il funzionamento delle articolazioni temporo-mandibolari e dei relativi muscoli. In questo trattamento miriamo a ripristinare la corretta relazione tra condilo e disco articolare nella apertura e chiusura della bocca.