Prima visita

PRIMA VISITA

 

La visita odontoiatrica è una valutazione dello stato di salute di tutta la bocca e di ciò che la circonda.

E’ uno degli strumenti di prevenzione più importanti per evitare l’insorgere di problematiche ai denti, alle gengive e in generale al cavo orale che a volte possono essere molto pericolose come i tumori della bocca.

Nel caso dei bambini, la prima visita odontoiatrica dovrebbe essere effettuata quando spuntano i primi denti da latte e poi ripetuta circa ogni 4/6 mesi fino a dentizione completata.

La visita consente all’odontoiatra di valutare lo stato della dentatura (nel caso di un bambino, viene valutata anche la regolarità della crescita o eventuali mancanze di denti permanenti), valutare se ci sono situazioni a rischio dovute a carie, placca, tartaro, infezioni batteriche, disturbi 

dell’ articolazione temporo mandibolare, infiammazioni delle gengive o, in casi più gravi, parodontiti.

Questo permette di mettere in atto in maniera tempestiva le cure specifiche, per risolvere le patologie riscontrate.

Intervenire per tempo oggi, evita di dover ricorrere a trattamenti molto più invasivi e costosi domani.

La visita odontoiatrica si svolge in circa un’ora.

In una prima fase, detta anamnesi si raccolgono informazioni sull’eventuale storia clinica precedente del paziente.

Fatto questo si passerà alla seconda fase: la visita vera e propria. In questa fase, infatti si valuterà in prima persona lo stato del cavo orale.

Qualora lo si ritenga opportuno per aumentare l’accuratezza della diagnosi, l’odontoiatra può decidere di avvalersi di una panoramica digitale o di una specifica radiografia intraorale.

Questi esami, quando necessari, sono parte fondamentale della visita  e consentono, infatti, di andare oltre un semplice esame visivo andando ad approfondire sotto la superficie del dente e della gengiva.