Rimozione amalgame

RIMOZIONE AMALGAMA

Quando è necessario sottoporsi a un trattamento di rimozione dell’amalgama? Innanzitutto per necessità odontoiatriche (come otturazioni fratturate, infiltrazioni, trattamenti canalari, patologie locali etc.), ma spesso è necessario anche per necessità cliniche , generali, come allergie, intolleranze o intossicazioni. Ed è sicuramente utile in qualsiasi caso, se si è consapevoli dei rischi legati alla presenza di amalgame nel cavo orale. Infine per necessità estetica, oggi fattore molto rivelante, per avere di nuovo un sorriso sano, bianco e luminoso, a differenza dell’effetto spesso creato dalle vecchie otturazioni in amalgama, che causano evidenti alterazioni cromatiche dei denti e in alcuni casi anche della guancia.

Prima di effettuare qualsiasi trattamento di rimozione dell’amalgama è bene naturalmente sottoporsi ad una accurata visita da parte del proprio specialista, in questo modo si potranno analizzare puntualmente le otturazioni e il loro stato e consigliare al paziente il da farsi, secondo le necessità.

Il metodo correttamente utilizzato per la seduta di rimozione protetta di amalgama consiste nell’utilizzo di un aspiratore periorale ad alta portata, strumento caratterizzato da un sistema di aspirazione a doppio canale con separatore di amalgama collegato, presente nelle nostre innovative poltrone odontoiatriche, ovviamente tutta la seduta odontoiatrica viene effettuata sotto diga di gomma, uno strumento che serve per impedire ogni tipo di ingestione del materiale rimosso. Utilizzando questo metodo è possibile effettuare una corretta e protetta rimozione dell’amalgama in sicurezza, eliminando il mercurio in essa presente. Va ricordato che è necessario usare particolare attenzione nei confronti di pazienti in stato di gravidanza e di pazienti portatori di patologie particolari.